Skip to content

Teleriscaldamento

Attività › Teleriscaldamento

40GWh t medi annui

55km di tubazioni

1700utenti serviti


Il Gruppo ACSM è attivo nel campo della produzione, distribuzione e vendita di energia termica ottenuta dalla combustione di biomassa legnosa.

Tale attività è esercitata mediante due impianti di teleriscaldamento ubicati rispettivamente a San Martino di Castrozza e nel fondovalle di Primiero.

Il Teleriscaldamento contribuisce a valorizzare la risorsa legno a scopo energetico con vantaggi ambientali rilevanti poiché, a differenza dei combustibili fossili, il legno bruciando in prossimità del luogo di produzione, restituisce all’atmosfera la stessa quantità di anidride carbonica assorbita dall’albero durante la sua vita, senza quindi alterare l’equilibrio ecologico.

Il fabbisogno di cippato degli impianti di teleriscaldamento del territorio di Primiero ha contribuito a generare l’avvio spontaneo di una filiera locale impegnata nel recupero degli scarti del legno con ulteriori positive ricadute sia sotto il profilo sociale ed economico che in termini di qualità ambientale delle foreste.

Dei circa 100.000 metri cubi steri di cippato consumati mediamente ogni anno dal Gruppo ACSM oltre il 50% provengono dal Primiero e Vanoi e la restante parte è reperita entro un raggio massimo di 70 km.

L’attività di teleriscaldamento prestata dal Gruppo ACSM S.p.A. assicura notevoli vantaggi ambientali, economici e sociali quali:

  • drastico abbattimento delle emissioni in atmosfera grazie ad un unico camino dotato di elettrofiltri, de­purazione e condensazione fumi i cui parametri sono monitorati e controllati in modo continuativo
  • impiego di biomassa legnosa in sostituzione di deri­vati del petrolio
  • assenza della necessità di dotare gli edifici degli utenti di caldaia e cisterne per il combustibile
  • assenza spese di manutenzione per caldaie e per pulizia camini
  • servizio continuato di telegestione con possibilità di rilevazione anomalie e richieste di attivazioni/disatti­vazioni da remoto
  • servizio continuato di reperibilità in caso di necessità, guasti o malfunzionamenti
  • pagamenti della bolletta dopo aver effettuato i consumi senza dover anticipare somme per acquisto scorta combustibili
  • minor costo del kWh termico rispetto alla tradizionale produzione privata mediante caldaia a gasolio
  • realizzazione di una infrastruttura territoriale (rete) che potrà sempre portare calore alle abitazioni, indipendentemente dalla fonte produttiva.

La potenza termica complessiva installata negli impianti del Gruppo ammonta a circa 35 MW per una produzione media annua di circa 40 GWh termici distribuiti a circa 1.700 clienti lungo due reti di tubazioni che si sviluppano complessivamente su 55 km.

Per scoprire gli impianti di teleriscaldamento del Gruppo visita il sito internet di ACSM Teleriscaldamento S.p.A.